Home arrow Archivio Notizie arrow «Convenzione fotovoltaico, a che punto č ?»
NEWS
Menu
Home
Archivio Notizie
Forum
Chat
Galleria Fotografica
Galleria dei Video
Annunci e Inserzioni
Messaggeria Privata
Download
La Community
Siti amici
Contatta lo Staff
Avviso | Chiudi
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
 

Cultura e Tradizioni
La Storia
Chiese e Monumenti
I Riti Religiosi
In giro per Butera
Ricette Tipiche Locali
Utility e Svago
Giochi
Bollo Auto, Codice Fiscale
Indirizzi e Numeri Utili
Elenco Telefonico
Butera dal satellite
Mappa Stradale di Butera
Buteraweb.it TV
Attivita' Commerciali
Libro degli Ospiti
Web Radio
Atti Comunali
Chi e' online
Abbiamo 4 visitatori online
Nessun utente online



«Convenzione fotovoltaico, a che punto č ?» PDF Stampa E-mail
Fonte: "Giornaleonline.lasicilia.it", Ed. di Caltanissetta del 5 Dicembre 2013, pag.31

«Per l'impianto fotovoltaico a che punto è la convenzione?»


Butera. A che punto è l'iter per la convenzione tra il Comune e la società che gestisce un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica in contrada Burgio? E' la domanda che ha rivolto al sindaco l'ex assessore allo sviluppo economico Silvio Scichilone.
«Avevo già posto il problema due mesi fa, ma da quanto mi è dato sapere, non s'è registrata alcuna novità; e dire che, in un periodo di crisi per le pubbliche amministrazioni, alle quali vengono destinati sempre meno trasferimenti statali e regionali, e in un momento di evidente difficoltà economica per le casse comunali, non riesco a capacitarmi di come mai questa nostra amministrazione, con i vantaggi che potrebbe derivarne, ancora non ne abbia definito la convenzione; ma cosa aspetta? ».
Scichilone è tornato pertanto a ribadire un concetto che aveva già espresso in precedenza: «Basterebbe attenersi a quanto contenuto nel decreto della Regione che, se non ricordo male, prevede opere di compensazione del 3%
rispetto all'energia prodotta dall'impianto che è di 6 megawatt. Non capisco che ci vuole ad attenervisi consentendo al Comune di incamerare i relativi introiti? Sarebbe opportuno che questa amministrazione comunale cominciasse a darsi una mossa sul fronte del fotovoltaico in quanto, finora, non mi sembra che abbia brillato particolarmente per attivismo in questo settore».
Commenti (0)add
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy