Home arrow Archivio Notizie arrow Nozze al...buio per due buteresi
NEWS
Menu
Home
Archivio Notizie
Forum
Chat
Galleria Fotografica
Galleria dei Video
Annunci e Inserzioni
Messaggeria Privata
Download
La Community
Siti amici
Contatta lo Staff
Avviso | Chiudi
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
 

Cultura e Tradizioni
La Storia
Chiese e Monumenti
I Riti Religiosi
In giro per Butera
Ricette Tipiche Locali
Utility e Svago
Giochi
Bollo Auto, Codice Fiscale
Indirizzi e Numeri Utili
Elenco Telefonico
Butera dal satellite
Mappa Stradale di Butera
Buteraweb.it TV
Attivita' Commerciali
Libro degli Ospiti
Web Radio
Atti Comunali
Chi e' online
Abbiamo 6 visitatori online
Nessun utente online



Nozze al...buio per due buteresi PDF Stampa E-mail
Tratto da "La Sicilia, ed. Caltanissetta del 14 Agosto 2007

GRUPPO ELETTROGENO IN TILT AL CASTELLO DI FALCONARA DURANTE IL MATRIMONIO
Nozze e banchetto al buio, lo sposo chiede i danni


Butera. Nozze "al buio" con fuggi fuggi di invitati, per una coppia giunta in Sicilia dal nord Italia, con parenti ed amici al seguito, per festeggiare il giorno del "si" in una cornice magica come quella del Castello di Falconara. Una festa organizzata nei minimi dettagli dalla coppia di novelli sposi, dopo 24 anni di convivenza, una cerimonia in grande stile con la presenza di un tenore in chiesa, di un cantante giunto da Napoli per allietare gli ospiti durante il banchetto, di giocolieri con indosso abiti medievali, per finire ai fuochi d'artificio.
Di tutto ciò è rimasta solo l'amarezza di vedersi mandare a monte i festeggiamenti per colpa di un generatore di corrente andato in tilt. Così la favola si è trasformata in dispiacere. A raccontarci le "disavventure" è lo sposino, Giuseppe Cremona, un costruttore originario di Butera trapiantato ad Alessandria da 25 anni. Ad avvalorare il suo racconto è Massimo Orsini, un amico di Cremona venuto in Sicilia proprio in occasione delle nozze. «L'incubo è cominciato prima della celebrazione delle nozze, quando all'interno della chiesetta del castello è saltato il generatore di corrente - racconta Cremona -. Sono rimasto 20 minuti fuori in attesa della marcia nuziale, ma mancava la luce e, dunque, la pianola era fuori uso. La cerimonia si è svolta in silenzio: senza musica. Il peggio è arrivato durante la cena, quando ancora ci stavano servendo i primi piatti. Il generatore di corrente che permette l'illuminazione al castello è andato nuovamente in tilt e, con esso, sono stati messi al bando i climatizzatori. Il buio pesto calato in sala ha scatenato il panico. Qualcuno ha trascinato a terra qualche tavolo, una ragazza è scivolata dalle scale per non parlare di mio suocero - aggiunge Cremona - che a 92 anni e con problemi cardiaci, ha avvertito un malore ed è svenuto. I parenti di mia moglie lo hanno soccorso ed accompagnato a casa e non sono tornati. Cinque minuti più tardi il personale del castello ha provveduto ad accendere delle candele, ma nel contempo tra i miei invitati, tutti giunti dal nord e dall'estero, c'era stato il fuggi fuggi. A ripristinare il generatore sono stati un mio amico ed i miei cugini giunti dal Belgio. La ciliegina sulla torta - conclude Cremona - è giunta a fine banchetto, quando la proprietaria del castello ci ha vietato i fuochi d'artificio visto che ormai era notte fonda».
Nozze indelebili, dunque, che avranno strascichi giudiziari. Cremona infatti ha pagato il locale a prezzo pieno e non avrebbe ricevuto neppure le scuse da parte della proprietaria. Ed ora è deciso a rivolgersi ad un legale per chiedere un risarcimento.
D. V.

Commenti (2)add
Che fortuna... : Apo
Che disavventura, però...dopo aver aspettato per 24 anni il giorno più bello della vita...
19 agosto 2007
... : Arabafenice
Complimenti,Baronessa!Un tocco davvero di classe...L'ennesima prova che signori non si nasce...
24 agosto 2007
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy