Home arrow Archivio Notizie arrow Il comitato di Desusino: « vie maltenute»
NEWS
Il labirinto della verità: cosa sappiamo a 40 anni dalla strage di Ustica

RepTv

Decreto Semplificazioni, via libera del governo ma 'salvo intese': accordo su abuso d'ufficio e opere da commissariare

La carta di Conte da giocare in Ue: “Riforme mai fatte, è una rivoluzione"

Le parole di Morricone: ''Sono morto, vado via senza disturbare'' di C. R. BRUNO
Menu
Home
Archivio Notizie
Forum
Chat
Galleria Fotografica
Galleria dei Video
Annunci e Inserzioni
Messaggeria Privata
Download
La Community
Siti amici
Contatta lo Staff
Avviso | Chiudi
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
 

Cultura e Tradizioni
La Storia
Chiese e Monumenti
I Riti Religiosi
In giro per Butera
Ricette Tipiche Locali
Utility e Svago
Giochi
Bollo Auto, Codice Fiscale
Indirizzi e Numeri Utili
Elenco Telefonico
Butera dal satellite
Mappa Stradale di Butera
Buteraweb.it TV
Attivita' Commerciali
Libro degli Ospiti
Web Radio
Atti Comunali
Chi e' online
Abbiamo 6 visitatori online
Nessun utente online



Il comitato di Desusino: « vie maltenute» PDF Stampa E-mail
Fonte: "Giornaleonline.lasicilia.it", Ed. di Caltanissetta del 20 Febbraio 2014, pag.20

«Desusino, spiaggia e vie maltenute»


“Altro che solita storia qui andiamo sempre peggio”…… a parlare sono i proprietari degli alloggi del Residence Rosangela di Contrada Desusino.
All’inizio della stagione estiva 2013, dopo ripetute richieste, il Sindaco di Butera e alcuni assessori della sua Giunta hanno incontrato una delegazione del Residence e degli abitanti della intera contrada. In tale incontro venivano evidenziate l’incuria e l’abbandono della intera zona balneare, le precarie condizioni igieniche, l’insicurezza stradale e un lungomare tanto ma tanto trascurato e sporco. Considerando che: gli alloggi del residence sono ad esclusivo uso stagionale; si era fatta richiesta di pulizia della strada principale di accesso e del canalone centrale, il posizionamento di nuovi cassonetti, e la pulizia di un breve tratto di spiaggia;
nonostante incontri e sollecitazioni Giunta e Sindaco si sono assolutamente disinteressati di dette legittime istanze lasciando canalone centrale e spiaggia in condizioni indecorose. e….. come se non bastasse come regalo di Natale l’Ufficio Tributi del Comune di Butera ci ha inviato avvisi di pagamento TARES 2013 con un conguaglio a debito di circa 80 euro a famiglia.
Sorgono spontanee poche ma dovute considerazioni: Ogni anno il comune di Butera introita (imu – tarsu – tares) non solo dai proprietari del Residence in questione ma anche dalle tantissime famiglie che vivono nell’intera contrada Desusino parecchie decine di migliaia di euro che non sono mai state, neanche in minima parte, impiegate nella suddetta località. Nonostante la cortesia e l’invito pacato ed urbano formulato a Sindaco e componenti di Giunta non si è avuto alcuna considerazione ne segnale e questo non è, di sicuro, segnale di buona gestione amministrativa della cosa pubblica.
Gli abitanti di contrada Desusino
Residence Rosangela
Commenti (2)add
... : dapo1944
E' cosi che si vuole rilanciare il turismo balneare sul nostro litorale?Come giustifica la nostra amministrazione comunale il degrado,l'incuria,la sporcizia,la mancanza di sicurezza ...più volte denunciate dai residenti di contrada Desusino? L'estate si avvicina ed ancora non si nota nulla che possa far presagire qualcosa di nuovo,di positivo.Questo è un problema che si trascina da anni e mai nessuno ha mosso un dito per risolverlo.Eppure,a loro dire, i cittadini pagano regolarmente IMU,TARSU ,TARES senza avere alcun riscontro in servizi ed investimenti.Vogliono forse far morire questa opportunità di lavoro per tanti nostri giovani che prestano la loro opera nei vari centri turistici ed alberghieri sorti in questi ultimi tempi a Desusino?Non dimentichiamo che tale litorale era il fiore all'occhiello di Butera ed era il posto più ambito dai bagnanti della intera provincia,superando i lidi di Licata e Gela, per la sua sabbia,per il suo grande piazzale.....Ora invece, tutti notiamo in che stato si è ridotto.Sarebbe opportuno che la A.C. dia una risposta a questa gente che giustamente reclama i propri diritti e quali sono i progetti ( se ce ne sono) per rendere più vivibile la loro permanenza durante le vacanze estive. Anche i turisti,provenienti da più parti d'Italia ed anche dall'estero,alla vista di tale degrado,il nostro biglietto di visita ,sicuramente non vi faranno più ritorno.E questa non è una buona cosa. DAPO1944
21 febbraio 2014
... : Marina
Dici bene ,caro Dapo ,che la A.C.dia una risposta !
ma sei sicuro che siano in grado di dare delle risposte?
Io ho dei dubbi !sono anni che ci battiamo affinche' la zona -mare sia
presa in considerazione ,ma nulla di positivo e' successo !
chissa' per quali altri interessi sono stati dirottati le menti
arcaiche dei nostri politicanti locali !
Abbiamo voglia di scrivere e lamentarci ,sembra che cio' non sia di alcun
interesse politico ! solo il profumo dei soldi che arrivano con le tasse
dei residenti e non ,fanno loro avere il potere di infischiarsene dei
problemi costieri e di continuare a fregarsene di altri problemi che affliggono il paese ,come se nulla fosse .Adducono la scarsita' di denaro e cosi' usano questa scusa per tappare la bocca a te ,a me a tutti !
Addirittura si credono cosi' importanti da toglierti anche il saluto ,cosa che a me poco importa,solo perche' sono stati accusati per il loro non lavoro politico e non in quanto persone facenti parte di una comunita' :
Ora capisco che l'ignoranza la fa da padrona ,e cosa ancora piu' penosa ,e' la loro stupidita' nel sentirsi superiori a kikkessia ! Ma certamente poco capiscono che se sono "seduti" in quelle orribili e scomode poltrone lo devono a noi cittadini e un domani potremmo anche fare a meno di loro ,e far girare la ruota in modo inverso !
Allora vedi le risate che ci faremmo tutti noi,quando cadranno da quel piedistallo ,dove li abbiamo confinati !
Forse cio' e' un monito affinche' finalmente capiscano che l'ora delle prese per i fondelli deve finire ,come deve finire il contentino fattoci col sorrisino ironico!le promesse se non vengono mantenute dai politici ,si deve fare in modo che se ne vadano a fare lavori piu' consoni alla loro portata !
un salutone a tutti e
alla prossima !
22 febbraio 2014
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy