Home arrow Archivio Notizie arrow Delibera in favore dei marò trattenuti in India
NEWS
Il labirinto della verità: cosa sappiamo a 40 anni dalla strage di Ustica

RepTv

Decreto Semplificazioni, via libera del governo ma 'salvo intese': accordo su abuso d'ufficio e opere da commissariare

La carta di Conte da giocare in Ue: “Riforme mai fatte, è una rivoluzione"

Le parole di Morricone: ''Sono morto, vado via senza disturbare'' di C. R. BRUNO
Menu
Home
Archivio Notizie
Forum
Chat
Galleria Fotografica
Galleria dei Video
Annunci e Inserzioni
Messaggeria Privata
Download
La Community
Siti amici
Contatta lo Staff
Avviso | Chiudi
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
 

Cultura e Tradizioni
La Storia
Chiese e Monumenti
I Riti Religiosi
In giro per Butera
Ricette Tipiche Locali
Utility e Svago
Giochi
Bollo Auto, Codice Fiscale
Indirizzi e Numeri Utili
Elenco Telefonico
Butera dal satellite
Mappa Stradale di Butera
Buteraweb.it TV
Attivita' Commerciali
Libro degli Ospiti
Web Radio
Atti Comunali
Chi e' online
Abbiamo 3 visitatori online
Nessun utente online



Delibera in favore dei marò trattenuti in India PDF Stampa E-mail
Fonte: "Giornaleonline.lasicilia.it", Ed. di Caltanissetta del 2 Marzo 2014, pag.41

La Giunta di Butera emette una delibera in favore dei 2 marò trattenuti in India


Butera. c. l.) L'amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Casisi s'è mobilitata a favore dei due marò che attualmente sono trattenuti in India in attesa di processo. In questo senso, il Comune di Butera, con questo atto della sua amministrazione, è stato tra i primi Comuni della provincia di Caltanisetta ad attivarsi a favore dei due fucilieri di Marina del Battaglione San Marco, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, accusati dell'uccisione di due pescatori indiani.
La Giunta, a proposito dei due marò, ha parlato di "violazione delle norme di diritto internazionale da parte dell'India" sollecitando l'interessamento del Governo italiano per la realizzazione di un arbitrato internazionale che possa dirimere la controversia tra Italia ed India.
Nel ricostruire tutta la complessa quanto controversa vicenda che si trascina ormai da due anni, l'amministrazione Casisi ha rimarcato: «In India i fucilieri di Marina Girone e Latorre sono illegittimamente sottoposti alla privazione della libertà personale.
Il Governo di quel Paese, in maniera del tutto contraddittoria rispetto all'evolversi dei fatti contestati ai due soldati italiani, sarebbe pronto ad applicare nei loro confronti una legislazione errata, con conseguente lesione del diritto internazionale, della dignità dell'Italia e delle Forze Armate».
Commenti (1)add
... : roccogua
Azione meritoria!
Ora spero che per il giorno 17 marzo, la medesima Giunta Municipale sia solerte nel ricordare l'Unità d'Italia e dei caduti buteresi che hanno contribuito a realizzarla.
Saluti.
03 marzo 2014
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy