Home arrow Archivio Notizie arrow Case popolari occupate a Butera
NEWS
Menu
Home
Archivio Notizie
Forum
Chat
Galleria Fotografica
Galleria dei Video
Annunci e Inserzioni
Messaggeria Privata
Download
La Community
Siti amici
Contatta lo Staff
Avviso | Chiudi
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
 

Cultura e Tradizioni
La Storia
Chiese e Monumenti
I Riti Religiosi
In giro per Butera
Ricette Tipiche Locali
Utility e Svago
Giochi
Bollo Auto, Codice Fiscale
Indirizzi e Numeri Utili
Elenco Telefonico
Butera dal satellite
Mappa Stradale di Butera
Buteraweb.it TV
Attivita' Commerciali
Libro degli Ospiti
Web Radio
Atti Comunali
Chi e' online
Abbiamo 3 visitatori online
Nessun utente online



Case popolari occupate a Butera PDF Stampa E-mail
Tratto da "La Sicilia, ed. Caltanissetta del 13 Ottobre 2007

SEDICI FAMIGLIE DI BUTERA HANNO OCCUPATO ALTRETTANTI ALLOGGI POPOLARI
Abusivi «rispettano» la sentenza della Cassazione

BUTERA. Hanno appreso dalla tv che per la Cassazione non è reato occupare abusivamente l’alloggio popolare se si è poveri e si sono subito dati da fare per... dare esecuzione alla sentenza.
Nella notte tra giovedì e venerdì, sedici famiglie hanno occupato abusivamente altrettanti alloggi popolari al Piano della Fiera, nei pressi del campo sportivo. Lo hanno fatto in un momento in cui sono in corso i lavori di costruzione del muro di recinzione e gli alloggi popolari sono ancora in consegna all’impresa appaltatrice. Ma loro - le famiglie abusive - non hanno atteso né la chiusura del cantiere, né la graduatoria comunale per la regolare assegnazione di quelle case. Uomini, donne e bambini (alcuni dei quali in tenera età) hanno occupato gli alloggi dopo aver superato l’unico ostacolo cioè il portone d’ingresso.
Così ieri mattina hanno avuto la “loro casa” ed i relativi box accanto a cui, con una spartizione “fai da te”, hanno segnato subito i loro nomi. Nel corso della giornata di ieri hanno poi provveduto al trasloco di biancheria e piccoli mobili. Un altro cittadino ha preferito, invece, occupare abusivamente un alloggio popolare sito in via Rosa Gattorno, assegnato sette anni fa dal Comune a una famiglia e mai abitato dalla stessa per una controversia su problemi strutturali all’immobile.
Un’iniziativa che ha indotto altri assegnatari di alloggi ancora vuoti ad adottare immediate contromisure. Insomma il Far West della casa. Al Piano della Fiera ieri si è recato il sindaco Luigi Casisi. Ma gli abusivi non vogliono sentire ragioni. Dicono di essere poveri, di non avere lavoro e casa e perciò hanno occupato quegli alloggi. Hanno inoltre puntato l’indice sul fatto che vari alloggi assegnati in precedenza sono vuoti perchè i beneficiari avrebbero altre case.
Una situazione esplosiva, quella che si è venuta a creare. Il parroco Don Aldo Contrafatto ieri pomeriggio è andato a trovare le sedici famiglie che hanno occupato con la forza gli alloggi popolari. «Non condivido il metodo impiegato - ha detto il parroco - ma sono solidale con loro quando dicono di essere poveri e quando reclamano un tetto».
Anche in una piccola città come Butera esiste in proporzioni estese l’emergenza casa. Ora si cerca di preservare altri 20 alloggi liberi dall’assalto di altri abusivi disperati.
M. C. G.
Commenti (8)add
La fame : Bad
Non mi sembra affatto giusta una cosa del genere, perchè comunque hanno tolto le case ad altre persone, che sono nelle graduatorie da anni e da anni aspettano una casa
14 ottobre 2007
... : giuseppe
Non è giusto Occupare Illegalmente Tutto ciò che sia .
Io consiglierei di applicare la Legge, che è uguale per tutti. La legge anche in questo Caso non si può cambiare con La legge de "Il piu forte Vinge"!! Siamo un Paese civilizato, E non in Africa.
Giuseppe
Ps. chi vuole la casa Nuova che vada A Lavorare , Anghe Al Estero che Lavoro ce n'è A sufficienza, E non Aspettare Di poter occupare Illegalmente Cose che NON mi Appartengono........
14 ottobre 2007
... : Albus Silente
E' bastata una sciagurata decisione della Cassazione (non è la prima volta) a creare un precedente pericoloso per una questione di una delicatezza particolare. Condanno comunque il comportamento di queste persone (dove hanno alloggiato fin'ora?), in quanto la prepotenza non è il metodo migliore per ottenere le cose. Dubito che la cosa durerà a lungo in quanto ancora di alloggi veri e propri non si tratta, visto che sono ancora in costruzione edi sicuro non sono ancora accatastati come tali. Per concludere sono in linea con il pensiero di Giuseppe: tante persone anni fa sono emigrate all'estero per cercare lavoro e hanno iniziato a spaccarsi la schiena dormendo in casa dei parenti o con sistemazioni di fortuna.

saluti Albus
15 ottobre 2007
... : Arabafenice
Belle parole di solidarietà...Vogliamo analizzare veramente la situazione? Vogliamo davvero vedere sino a che punto queste persone hanno diritto a questo alloggio? Ed in ogni modo,pensate davvero che questa sia stata la cosa migliore da fare? Che bell'esempio di civilizzazione...
Molti di questi signori,per non dire quasi tutti,sono abituati a NON LAVORARE,passano le giornate negli uffici del municipio a reclamare sussidio e,giustamente,pretendono la casa popolare. Vi assicuro che a molti di questi sono stati proposti diversi lavori che sistematicamente hanno rifiutato servendosi di scuse a dir poco ASSURDE! Certo,perchè andare a lavorare se è molto piu comodo dormire sino a tardi,svegliarsi e andare a chiedere assistenza al Palazzo di Città,fare quando capita lavoretti in nero senza dichiarare nulla in modo cosi da non alterare il reddito per non perdere i diritti acquisiti e criticare(maledire,direi) tutti coloro i quali riescono a realizzare con sacrificio piccoli sogni,piccoli desideri.
Alcuni di loro invece hanno un impiego:lavorano nella stessa azienda dove presta servizio un mio carissimo amico,svolgendo le stesse manzioni di quest'ultimo e quindi retributi alla stessa stregua. Sapete dove sta la differenza? La differenza sta nel fatto che il mio amico,come tanti altri lavoratori,non ha mai sperperato il denaro,ne ha sempre fatto buon uso e con tanti sacrifici ha acquistato una casa che pian piano pagherà come tutte le persone normalissime,abituate a lavorare dalla mattina alla sera senza chiedere aiuto a nessuno. Andiamo a vedere cosa fanno queste persone con il denaro? Meglio lasciar perdere...Però occupano abusivamente la casa popolare...
Qui a Butera le persone veramente disagiate lavorano anche se le loro condizioni fisiche spesso non gli permettono di poterlo fare a tutti gli effetti e quando hanno bisogno di qualcosa agiscono con grande dignità e senso civico. Con questo non voglio assolutamente dire che tra queste persone che hanno fatto occupazione non ci sia chi ha veramente necessità di questo alloggio,ma facciamo attenzione a non confonderli con qualche prepotente,per non definirlo in altro modo...
18 ottobre 2007
... : chiolorocco
CONDIVIDO IN PIENO CON QUELLO CHE HA DETTO ARABAFENICE
26 ottobre 2007
... : paolo
rispondo ad arabafenice ne che tutti quelli che hanno occupato gli alloggi sono tutti quelli che non vogliono lavorare o svegliarsi tardi la mattina, ma ci sono persone che hanno veramente bisogno che lavorano dalla mattina alla sera che è una vita che hanno fatto la domandina e non c'e l'hanno mai data la casa che gli spetta per diritto. E se non avrebbero fatto questo gesto di andare ad occupare l'avrebbero dato sempre alle persone che hanno già la casa ma sono i parenti o amici, come già si e visto dalla case che hanno assegnato prima dove sono vuote perchè già hanno una casa ma non e a loro intestata.
02 novembre 2007
... : giuseppe
Buttateli Fuori Ai Parassiti Fannulloni , E ingarcerarli ; per furto Al POPOLO....


Giuseppe smilies/angry.gif smilies/angry.gif smilies/angry.gif smilies/angry.gif
03 novembre 2007
... : enrico72
Non condivido i commenti scritti tranne quello di paolo che senza sbilanciarsi ha centrato in pieno la ragione di un simile gesto.E'vero che qualche occupante non ne aveva bisogno o magari qualcuno non "mangia" molto lavoro ma la maggior parte ne HA IL SACRO SANTO DIRITTO!!!le case popolari sono quasi sempre state date a persone che hanno altre case o vivono fuori e usano le case popolari per le vacanze o addirittura altre sono chiuse da decine di anni.La verita' e' che a BUTERA sia le case che le agevolazioni vanno ai parenti e agli amici.Ci sono persone che aspettano la casa da venti anni e si vedono sorpassati in continuazione da gente che non ne ha il diritto.Per quanto riguarda arabafenice forse non sa cosa vuol dire lavorare sotto il sole cuocente a zappare la terra inoltre qusto stesso lavoro
dura da ottobre a giugno quando va bene , inoltre quando piove per molti giorni non
si puo' lavorare .Probabilmente non sa cosa vuol dire crescere tre figli con un lavoro precario al giorno d'oggi ed essere preso in giro per quasi venti anni. E poi quando sei vicino ad avere una casa vieni sorpassato da chi ne ha altre due.Queste sono GRANDISSIME INGIUSTIZIE!!! Questo e' stato un manifesto per mettere in evidenza le ingiustizie sui piu' bisognosi.Infatti mostrandosi molto dignitosi sono usciti non perche' buttati fuori ma per libera scelta; hanno voluto dare solo un segnale per una futura giustizia.Prima di parlare al vento vi consiglio un ESAME
DI COSCIENZA!!!

16 giugno 2008
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy