NEWS
Se il quesito diventa un quiz

L’autarchia e la musica dei sovranisti

Brexit, a occhi aperti sul baratro

Caso Diciotti, M5S dice no a processo Salvini. Ministro Interno: "Ringrazio i 5S"

M5S, Appendino, Nogarin e Raggi a favore del processo a Salvini. Dietrofront Grillo: "Su Rousseau una battuta, fiducia in Di Maio"
Caso Diciotti, iscritti M5S al voto: problemi tecnici e rinvii. Di Maio: "Sosterrò il risultato". Timori per il governo

Autonomia, Giorgetti e Stefani ai 5S: "Va fatta, è nel programma". De Magistris: "Entro l'anno referendum a Napoli"

Legittima difesa, primo passo alla Camera in un'aula deserta. A marzo sarà legge

Primarie Pd, Zingaretti: "In caso di crisi, chiederò il voto anticipato". I candidati in tv divisi su passato e alleanze

Scontro sull'Inps, il sottosegretario Fantinati (M5S): "Tridico può essere il nome migliore"
Usa-Cina, ottimismo per l'intesa sui dazi. Vola l'Asia, Europa contrastata

Inps, il governo prende tempo sulla nomina del presidente

Brebemi A35, ecco tutti i benefici dell'autostrada fantasma

Antitrust, multa da 7 milioni a Sky per pubblicità ingannevole
Collovati si scusa: "Non volevo offendere nessuno". Ma la Rai valuta la sospensione

Caso Pro Piacenza, mondo del calcio indignato: "Una vergogna inaudita"

Serie C; il Pro Piacenza con 7 baby in campo perde 20-0. Gravina: "Sarà l'ultima farsa"

Real Madrid, Isco si sfoga su Twitter: addio in vista?
Il ragno dagli occhi brillanti, vissuto 110 milioni di anni fa

Con il "Piano S" (finalmente) la scienza sarà di tutti

Una centrale solare nello spazio: la nuova sfida cinese per le rinnovabili

Il 19 febbraio la super Luna più grande dell'anno
Menu
Home
Archivio Notizie
Forum
Chat
Galleria Fotografica
Galleria dei Video
Annunci e Inserzioni
Messaggeria Privata
Download
La Community
Siti amici
Contatta lo Staff
Avviso | Chiudi
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
 

Cultura e Tradizioni
La Storia
Chiese e Monumenti
I Riti Religiosi
In giro per Butera
Ricette Tipiche Locali
Utility e Svago
Giochi
Bollo Auto, Codice Fiscale
Indirizzi e Numeri Utili
Elenco Telefonico
Butera dal satellite
Mappa Stradale di Butera
Buteraweb.it TV
Attivita' Commerciali
Libro degli Ospiti
Web Radio
Atti Comunali
Chi e' online
Abbiamo 2 visitatori online
Nessun utente online



Comitati e Comuni tutti uniti contro offshore PDF Stampa E-mail
Fonte: "Giornaleonline.lasicilia.it", Ed. di Caltanissetta del 12 Aprile 2015, pag.35

Tutti contro l'off shore
I comitati "No Peos" e i Comuni hanno ribadito il parere negativo alle pale eoliche marine


Butera. Si è tenuta l'altro ieri a Roma presso la sede del Ministero dell'Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare la riunione, richiesta dal Comune di Licata in qualità di capofila del Coordinamento No Peos, del quale fanno parte anche Gela, Butera, Palma di Montechiaro, Agrigento, i liberi consorzi di Caltanissetta ed Agrigento e i Comitati "Difendi Licata No Peos", No Peos Butera" e "Difesa del Golfo di Gela". Una audizione nel corso della quale il Coordinamento No Peos ha consegnato al Ministero la relazione, con relativi allegati, che formano le proprie osservazioni alla richiesta di non assoggettabilità alla Via (Valutazione impatto ambientale) di una "variante" al Progetto iniziale di realizzazione di un Parco eolico off shore, di 38 pali, a 2 miglia marine allocato davanti al castello di Falconara. «Il Coordinamento - è stato ribadito in un comunicato stampa - ha chiesto che la variante sia assoggettata alla procedura e che venga a cadere la Via a suo tempo concessa». Tra i rilievi evidenziati, anche quello che «la proponente aveva omesso di coinvolgere la Soprintendenza Regionale e che quindi mancavano i rilievi da effettuare a protezione dei beni archeologici subacquei a fronte dei molteplici ritrovamenti avvenuti recentemente tra Gela e Licata». 
Inoltre è stato sottolineato che «l'area sarebbe stata descritta come sottomessa alla zona industriale del petrolchimico e non come protesa a crescere in campo turistico con la presenza di porti turistici, resort, villaggi turistici ed altri opifici, con migliaia di posti letto e centinaia di migliaia di pernottamenti». Nel ricordare che «La Corte costituzionale ha già bocciato un impianto eolico similare di 58 pali, a 8 chilometri dal bagnasciuga, tra Termoli e Vasto», è stato ribadito: «malgrado ciò, ci è stato risposto che avrebbero esaminato con molta attenzione la documentazione che abbiamo presentato, così come le altre osservazioni già presentate e che poi avrebbero assunto le loro decisioni». «Noi - ha concluso il Comitato - ci auguriamo che le impressioni che ne abbiamo ricavato non siano così negative come pensiamo, ma se così fosse rimarrà forte il nostro impegno, anche a livello legale, per continuare a proteggere il nostro mare, la nostra economia, il nostro patrimonio archeologico e il nostro paesaggio». Il responsabile cittadino del No Peos di Butera Silvio Scichilone, commentando l'audizione presso il Ministero dell'Ambiente, ha ribadito: «Al pari del Comitato, non mi ritengo soddisfatto da questa audizione, senza dire che l'assenza del sindaco di Butera o di un suo delegato su una così importante questione attinente il nostro territorio, non appare condivisibile».
«Come No Peos di Butera - ha concluso Silvio Scichilone - ribadisco la netta opposizione ad un'opera che rischia di avere ricadute negative sul nostro territorio». C. L.
Commenti (0)add
Scrivi commento

Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.


busy