Home arrow Chiese e Monumenti
NEWS
Menu
Home
Archivio Notizie
Forum
Chat
Galleria Fotografica
Galleria dei Video
Annunci e Inserzioni
Messaggeria Privata
Download
La Community
Siti amici
Contatta lo Staff
Avviso | Chiudi
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
 

Cultura e Tradizioni
La Storia
Chiese e Monumenti
I Riti Religiosi
In giro per Butera
Ricette Tipiche Locali
Utility e Svago
Giochi
Bollo Auto, Codice Fiscale
Indirizzi e Numeri Utili
Elenco Telefonico
Butera dal satellite
Mappa Stradale di Butera
Buteraweb.it TV
Attivita' Commerciali
Libro degli Ospiti
Web Radio
Atti Comunali
Chi e' online
Abbiamo 1 visitatore online
Nessun utente online



Chiese e monumenti PDF Stampa E-mail
Indice articolo
Chiese e monumenti
Chiesa di San Francesco
Chiesa di Santa Maria di Gesù
Chiesa del Carmine
Chiesa Maria SS delle Grazie
Chiesa di San Giuseppe
Chiesa di San Rocco
Chiesa di Santa Maria Ausiliatrice
Antiche Chiese non esistenti
Altri monumenti


LA NECROPOLI
Gli scavi archeologici condotti in questa zona hanno portato alla luce una singolare necropoli che presenta l'esistenza di quattro strati di sepolture, appartenenti ad epoche diverse che vanno dal VII al II secolo avanti Cristo.
Un'altra necropoli è stata rinvenuta in C.da DISUERI, durante alcuni lavori di rimboschimento. Si tratta di oltre 2000 sepolture, tutte scavate nella roccia. Altre necropoli risalenti al V-III sec. a.C. sono state rinvenute, infine, nelle zone CONZI, S. GIORGIO, FIUME DI MALLO, MONTE DESUSINO e FONTANA CALDA. Si tratta di sepolture ricche di corredo fittile e metalalico: urne cinerarie, statuette, lekythoi, unguentari ecc. che oggi si trovano custoditi, in gran parte, al Museo Archeologico di Gela.

Il Castello di Falconara

Costruito nel secolo XIV probabilmente su di un precedente edificio normanno, è un caratteristico modello di fortezza medievale, con fossati, ponte levatoio, più ordini di mura merlate, bastioni, torrioni angolari, torri avanzate, spalti sporgenti ed al centro il mastio principale. Nel 1392 Re Martino I lo concesse ad Ugone Santapau e, poi, nel 1800, fu acquistato dai Chiamonte Bordonaro. La splendida posizione, il magnifico palmeto che lo circonda fanno del Castello di Falconara meta ambita di turisti e villeggianti.




Marina di Butera

Marina di Butera (C/da Desusino) è raggiungibile, oltre che attraverso la strada statale Gela-Agrigento, anche attraverso la provinciale SP197. Proprio lungo questo percorso si possono ammirare gli splendidi boschi di pini, curati dall'Ispettorato Dipartimentale delle Foreste di Caltanissetta ed il magnifico Parco Comunelli dove è possibile trascorrere, all'ombra degli Eucaliptus, tranquille e fresche giornate, essendo quest'area attrezzata con barbecues, tavoli, panchine, numerosi giochi per ragazzi e servizi igienici. La posizione geografica e la splendida cornice in cui si trova avvolta, fanno di Butera uno dei più bei Centri del nisseno.