Numerose perdite idriche segnalate a Butera
Fonte: "Giornaleonline.lasicilia.it", Ed. di Caltanissetta del 4 Novembre 2012, pag.35

«Troppe perdite idriche»
I cittadini non sanno se segnalarle a Caltaqua o al Comune


Butera. Perdite di acqua in vari punti del centro abitato sono state segnalate da diversi cittadini in queste ultime ore. In particolare, la prima ha riguardato la via Baracca nel quartiere Piano Fiera. Qui la perdita d'acqua, secondo diversi abitanti della zona, risale a diversi giorni fa. Un altro caso di perdita di acqua è stato segnalato in Via Torino. Qui, da un enorme muro di sostegno sono state evidenziate diverse fuoriuscite di acqua.
Alcuni cittadini hanno anche effettuato delle riprese filmate dalle quali si evidenzia la fuoriuscita di acqua che si perde poi in una vicina strada. Riprese che hanno pubblicato su facebook. I cittadini, tuttavia, come ha evidenziato padre Aldo Contraffatto, parroco di Maria Ausiliatrice, nel momento in cui intendono segnalare una perdita di acqua, non sanno se rivolgersi al Comune o a Caltaqua.
«Qui nessuno vuole fare il processo a nessuno - ha detto padre Aldo - vorremmo semplicemente che qualcuno, nella fattispecie gli enti di riferimento, spiegassero alla gente, chiaro e tondo e una volta per tutte, a chi bisogna far riferimento nel momento in cui c'è una perdita di acqua; Caltaqua e il Comune ci dicano a chi spetta provvedere alla eliminazione delle perdite; i cittadini hanno il diritto di sapere a chi si devono rivolgere per eliminare una semplice perdita di acqua che, oltre una risorsa fondamentale, è anche un bene prezioso che i cittadini acquistano a suon di soldoni che pagano periodicamente con le loro bollette; nulla di polemico verso nessuno, ma l'auspicio, ritengo legittimo, che quanto prima i cittadini possano finalmente sapere a chi devono rivolgere le proprie segnalazioni al fine di ricevere risposte adeguate da chi deve provvedervi sia in termini di interventi e tempi certi».
Padre Aldo Contraffatto ha infine annunciato che, qualora non dovessero arrivare risposte certe e concrete, assieme a numerosi cittadini, darà vita ad un sit in nelle strade in cui si stanno verificando queste perdite di acqua. C. L.
Commenti
... : tanos
caro padre aldo ,con questa amministrazione non si può dialogare,e tempo perso ,e non ti permettono di dire la tua .questa e pura dittatura.
05 novembre 2012
... : dapo1944
Esagerato quello che dice ...tanos: Facciamo anche noi un esame di coscienza,prima di accusare gli altri di...... .A Butera non siamo in dittatura,ma in anarchia dove tutti facciamo quello che ci pare,incuranti delle regole del vivere civile. Purtroppo,questa è la realtà della nostra comunità. Tutti siamo in pieno letargo:i nostri politici dormono sonni felici, poiché sanno che il buterese sa solo lamentarsi sotto i fatiscenti alberi di piazza Dante e sanno anche che non faranno mai una protesta seria .Ogni tanto ci svegliamo dal letargo,pensiamo di far qualcosa ma subito dopo dimentichiamo tutto.Non sappiamo organizzare nessuna protesta e se don Aldo organizza qualcosa,non è seguito da nessuno.Quale risvolto ha avuto,ad esempio, l'assemblea di questi ultimi tempi tenuta nel salone parrocchiale? Mi pare che in quella occasione è stata nominata una commissione col compito di andare ad esporre i vari problemi della cittadinanza alla A.C.,ma non si è visto nessun risultato.Anche tale commissione è andata in letargo? Gli amministratori lo sanno che noi parliamo,parliamo e non agiamo mai con azioni concrete: è per questo motivo che anche loro dormono tranquilli.E' una utopia costringerli a dialogare con i cittadini che li hanno riconfermati alla guida del paese.Se non vi è riuscito don Aldo che, dal pulpito della chiesa e con qualsiasi altro mezzo, non perde mai l'occasione di pungolare chi di dovere,chi sarebbe in grado di mettersi alla testa della gente?I sindacati,qualcuno potrebbe dire.Ma dove sono?Chi li ha mai visti?Anche loro sono in perenne letargo.Buona notte,Butera!!!!!!! Sogni d'oro!!!DAPO1944
05 novembre 2012
... : attix55
Spero che nel dubbio, almeno uno dei due enti (comune, caltaqua) venga avvisato!!!!!
05 novembre 2012

busy